Alien (1979)

Buona sera followers! Poco alla volta state diventando parecchi e ne sono davvero felice 🙂 Per questo vi invito ad aiutarmi, se avete anche voi film da suggerire lasciateli annotati nei commenti e provvederò appena possibile a scrivere la mia 🙂 Vorrei anche chiedervi se possono interessarvi dei mini articoli, ma magari farò un sondaggio apposta per questo.

Capolavoro a livello mondiale, curato da Ridley Scott e che ha avuto diversi seguiti, “Alien” è un film mozzafiato di rara bellezza e particolare al punto da non poter essere classificato in modo assoluto. Questo cult spazia dalla fantascienza, al genere horror, con una venatura splatter. Anche se in generale il film punta più ad una violenza psicologica che attanaglia lo spettatore gli effetti visivi sono fenomenali, ma andiamo a scoprirne di più…

TRAMA

La storia narra dell’equipaggio del Nostromo, una nave da trasporto di ritorno sulla Terra supervisionata da Mother, il computer di bordo. Dopo aver ricevuto un segnale da un pianeta limitrofo, il sistema di controllo sveglia la ciurma dall’ibernazione e come da protocollo cambiano rotta per andare a verificare di cosa si tratta. Una volta giunti fanno la sorprendente scoperta di una pericolosa vita aliena che li trascinerà in un vortice di terrore…

facehugger-attacks-kane1

CONSIDERAZIONI PERSONALI

“Alien” è il capostipite di un intero filone cinematografico, anche se nessun altro film ha avuto eguali. Davvero impressionante la realizzazione degli alieni nelle loro varie forme di evoluzione: il Facehugger è inquietante (il primo che ci viene mostrato), il Chestbuster è orrendo ed allarmante, infine abbiamo l’adulto raccapricciante che inizia a decimare l’equipaggio. Gli xenomorfi (così vengono definiti nel film) sono biologici, lo capiamo già solo per il fatto che sono sempre ricoperti da una sostanza viscida e sbavano continuamente, ma hanno delle movenze ed una perfezione strutturale che ricordano molto qualcosa di artificiale. Incredibile come siano riusciti in quel periodo a rendere così realistici e spaventosi questi esseri misteriosi, sebbene fossero ancora limitati nei movimenti. Merito degli effetti speciali va principalmente a Carlo Rambaldi, che curò in seguito “E.T. l’extraterreste” e “Profondo Rosso”.

alien0

Validissime anche le immagini che ritraggono l’astronave dall’esterno, ancor meglio le aree interne. L’ambiente claustrofobico, suddiviso a settori molti dei quali non illuminati, già trasmette una sensazione sinistra che va in crescendo durante tutta la durata del film. La fotografia è eccezionale, perché anche se è stata scelta un’illuminazione fioca si riesce chiaramente a vedere tutto ciò che accade, si valorizzano dei particolari non da poco, come l’uso del fuoco, lo sporco o i gas che fuoriescono dalle tubature. Un altro aspetto apprezzabile di questa pellicola è il fatto che ci viene mostrata tutta la scenografia, facendoci sembrare ogni corridoio familiare. I soundtracks curati da Jerry Goldsmith sono perfettamente in linea con le sequenze del film; sono qualcosa di spaziale… mettono i brividi.

Alien5

La storia inizia con calma, dandoci un quadro generale con il risveglio degli astronauti a bordo, le loro mansioni, i loro dissensi e priorità; poi dopo l’atterraggio inizia uno stato di tensione e paura dovuto dapprima all’ignoto oltre che al buio che li circonda ed infine all’improvvisa scoperta di vita aliena. Scene angoscianti si succedono in modo incalzante; il film è un vero e proprio climax di paura dove la troupe ha lavorato magistralmente giocando sul “vedo non vedo” della creatura, facendone comunque percepire costantemente la presenza. E’ stata una scelta saggia, perché così facendo non hanno mostrato la finzione data dalla scarsa mobilità di questo essere, specie quello adulto, ma l’hanno mantenuto come ciò che era in realtà: un mistero.

alien

L’attrice protagonista Sigourney Weaver, anche eroina in questo film, si è calata nel personaggio di Ripley alla lettera dando prova di un notevole talento. Ha il suo fascino, ma ricoprendo un ruolo militare a bordo ha degli aspetti un po’ duri e anche mascolini, che all’inizio non mi hanno trasmesso simpatia. Altro personaggio particolare è Ash interpretato da Ian Holm, da subito non lo si riesce ad inquadrare e infatti poi ci rivelerà una grossa sorpresa. Il finale è sicuramente la parte che preferisco in assoluto, ma ditemi voi che ne pensate! 😉 Detto questo non posso far altro che invitarvi a guardare questo film stupefacente se non l’avete ancora visto! Non può mancare alla vostra collezione 😉 Buona visione a tutti voi miei cari.

Annunci

14 risposte a “Alien (1979)

  1. Direi una disquisizione assolutamente meticolosa e coinvolgente ! Mi piacerebbe molto approfondire l’argomento ma sono molto occupato. Seguo sempre con molto interesse il suo blog che trovo trasparente, meticoloso e coinvolgente. Apprezzerei moltissimo avere una sua spassionata opinione sul film ( anche se un po’ datato) ” the familyman” con Nicolas Cage e l’immensa Tea Leoni. La ringrazio anticipatamente e in attesa le porgo i miei migliori auguri di buon lavoro e ampie soddisfazioni… Distinti saluti il suo Fanpapponziolo !!!!

    Liked by 1 persona

    • Grazie infinite per i complimenti. Cerco di scrivere i miei articoli al meglio motivando i lettori alla visione dei film che propongo e a parlarne per sapere i vari punti di vista. “The family man” è un film magnifico che riguarderò volentieri e di cui scriverò certamente un articolo. Grazie per averlo portato alla mia attenzione 🙂
      Grazie a lei per il sentito commento e a risentirci presto! 😉
      Come sempre… Buona visione!

      Mi piace

  2. Bellissimo articolo e bellissima saga cinematografica 🙂
    I vari sequel si sono conentrati nel bene o nel male sull’azione e sulla fantascienza (e sulla serializzazione ovviamente), ma il primo film resta qualcosa di unico e dopo tanti anni oserei dire irripetibile. Come hai giustamente detto è un misto tra fantascienza e horror, un mix di genere che vanno a creare un’atmosfera claustrofobica e terrificante e che negli anni ha catturato miliardi di spettatori (compreso il sottoscritto).
    Se vuoi un suggerimento per un film da recensire direi che dopo ALIEN non puoi non fare un altro grande capolavoro del passato (e personalmente uno dei miei film preferiti) PREDATOR 😉

    Liked by 1 persona

    • Ciao pizzaDog! Sono contenta l’articolo e il soggetto che ho scelto ti piacciano 🙂 sì, è vero quanto hai scritto. Io proprio per questa ragione ho scelto di lasciarlo da solo e non fare un articolo sull’intera saga.
      Ottima proposta direi, in linea con il genere 😉 sarà sicuramente protagonista di un articolo!
      Grazie per il tuo commento, spero di sentirti ancora 🙂
      A presto!!!

      Liked by 1 persona

Dicci la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...