RoboCop (2014)

Buona sera miei cari 🙂 Finalmente pubblico un film appena uscito 😀 Provo a parlarvi delle mie impressioni circa questo film, esortandovi a guardarlo in particolar modo se può interessarvi scoprire come è cambiato questo famoso personaggio dal 1987 in RoboCop -Il futuro della legge- ad oggi.

TRAMA

La storia è ambientata nell’anno 2028, quando gli Stati Uniti si trovano ad affrontare violente guerre e decidono di assoldare efficienti robot, prodotti dalla grandiosa OmniCorp, per svolgere queste missioni. Viene sollevata la proposta di inserire androidi anche all’interno del territorio americano, ma la proposta intimorisce la popolazione spingendo la OmniCorp a trovare un compromesso tra le indiscusse capacità dei robot e la coscienza umana, in modo tale da poter trattare le situazioni più delicate. Raymond Sellars, capo dell’azienda, insieme al suo team e in particolar modo lo scienziato Dennett Norton decide di fondere il corpo umano con la tecnologia robotica. L’attenzione di Norton ricade su Alex Murphy, agente di polizia in condizioni estremamente critiche a causa di un’autobomba. La moglie Clara decide di concedere alla OmniCorp la possibilità dare una seconda occasione di vita a suo marito. Salvata la testa, i polmoni ed il cuore, Alex si ritrova così nel corpo di un robot e con un programma impiantato nel cervello con all’interno caricato un database di informazioni per l’identificazione di criminali. Essendo una tecnologia sperimentata per la prima volta nella storia si riscontrano dei problemi, inizia anche la lotta di Clara per poter vedere il marito, tenuto lontano dall’azienda proprietaria, mentre Alex vuole farsi giustizia…

CONSIDERAZIONI PERSONALI

Prima di tutto una piccola parentesi di un particolare della trama che ho omesso, perché l’ho ritenuto marginale. L’introduzione, il finale e alcuni spezzoni del film sono ambientati in uno studio televisivo (se ho capito bene) dove il giornalista commenta in maniera molto accesa e di parte ciò che sta avvenendo. Interpretato da Samuel L. Jackson, che durante il film discute della reazione pubblica e delle vicende politiche inerenti a RoboCop e robot. Non ne ho capito molto il senso, ma personalmente mi ha ricordato all’istante “La voce di Londra” del film “V per vendetta” di cui vi ho già ampiamente parlato 🙂

Vogliamo parlare di ciò per cui di solito si va a vedere questo film? Effetti speciali. Premetto che non sono un’esperta, ma ho notato chiaramente che non erano curati come molti altri film recenti di questo genere. Alcune scene di sparatorie devo dire che mi sono sembrate per un attimo quelle che si possono trovare negli ultimi videogiochi usciti. I robot erano realizzati davvero molto bene, ma alcune macchine mi sono sembrate un po’ troppo goffe nei movimenti, molto simili al precedente RoboCop. Mi è un po’ dispiaciuto, ma non mi ha comunque deluso perché a mio avviso compensa molto bene con la storia.

Tra gli attori troviamo Samuel L. Jakcson, Gary Oldman, Michael Keaton, Abbie Cornish ed altri attori abbastanza famosi, mentre Joel Kinnaman che interpreta Alex è stato l’azzardo. L’unico attore sconosciuto del film infatti è proprio il protagonista che però a mio avviso riesce magnificamente nel suo compito trasmettendo quell’espressione distaccata ed inespressiva tipica del suo personaggio con un pizzico di eroicità.

La trama è curata, mi sono piaciuti molto tutti gli spazi e gli aspetti che hanno dedicato alla componente umana, emozioni e stati d’animo. E’ stata data attenzione alla vita del protagonista sia dopo che prima dell’incidente, ai suoi ricordi più dolci e questo ha permesso di immedesimarsi ancora di più in Alex e l’amorevole Clara.

Alcune vicende che mi hanno lasciata perplessa: ho visto dei microchip installati direttamente nel cervello di Alex, cosa un po’ improbabile direi e poi sono rimasta scettica circa la scena di sparatoria volutamente svolta al buio. Mi chiedo se i “cattivi” non avessero preso in considerazione la possibilità che RoboCop fosse dotato di visore notturno, ma sorvoliamo. 😉

Auguro una buona visione a chiunque deciderà di vederlo, sottolineo che a mio avviso è stato un bel film che nonostante pecchi di effetti speciali di non grande qualità, punta su una trama piuttosto completa e fedele. 🙂

Annunci

8 risposte a “RoboCop (2014)

  1. Hai la capacità di scrivere recensioni complete e che invitano ad andare a vedere il film. Ho visto i precedenti, non ancora questo, ma attendendo il passaggio in tv mi ero ripromesso di vederlo. Sono ancora più convinto a farlo. Grazie e buona serata.

    Mi piace

  2. L’ho visto al cinema dopo aver visto a suo tempo sia il primo che gli altri due (una sola parola sui seguiti: orribili!).

    Effetti speciali assurdi e improponibili dato il costo elevato del film, e la trama (per me) abbastanza deludente. Insomma rivolevo i soldi del biglietto XD

    Però la nuova tuta e la moto sono uno spettacolo 😀

    Mi piace

Dicci la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...