Lussuria – Seduzione e tradimento – (2007)

Buona sera a tutti! Oggi vi voglio parlare di questo film particolare, diretto da Ang Lee e vincitore del Leone d’Oro al Cinema di Venezia qualche anno fa. Ho scelto questo film perché amo l’ambientazione e non è stato preso molto in considerazione, anche se personalmente l’ho trovato bello. Premetto da subito che ci sono scene piuttosto integrali dei rapporti tra i protagonisti, sebbene non siano preponderanti rispetto a tutta la durata del film.

TRAMA

La storia è ambientata nella Shangai degli anni ’40, durante l’occupazione Giapponese in Cina. Narra di una studentessa che decide di aggregarsi ad un gruppo di ragazzi per mettere in atto un omicidio a sfondo politico, in segno di ribellione. L’obbiettivo è il traditore Mr. Yee, un direttore dei servizi segreti giapponesi dedito allo sterminio della resistenza, mentre la giovane donna Chia Chi si cala nei panni della moglie d’alto borgo Mrs. Mak Tai Tai che tenterà di sedurre l’uomo per tirarlo in trappola. Gli eventi non si svolgono come previsto; Mr. Yee è prudente, i tempi si dilatano, le occasioni sfumano, si crea dissenso, si ricrea unione e la seducente infiltrata è di nuovo  con lui…

CONSIDERAZIONI PERSONALI

La primissima cosa che mi è piaciuta di questo film è come non sia stata resa banale l’impresa dei giovani ribelli, come tutto non può andare bene al primo tentativo o come non si possa sempre tener conto di tutte le evenienze, inoltre come per la bella spia sia stato abbastanza difficile attirare l’attenzione e la fiducia Mr. Yee. Ho apprezzato moltissimo il fatto che la giovane donna per entrare nella vita di quest’uomo debba passare moltissime ore con la moglie e le sue amiche, anche a causa dell’estenuante lavoro che tiene sempre oberato Mr. Yee. Vederlo solo per pochi minuti le prime volte accentua ancora il fatto del realismo della storia.

Un altro aspetto che mi è piaciuto, oltre ad alcune particolari riprese, è l’ordine cronologico con cui vengono mostrati gli eventi; inizialmente si presenta una breve scena in cui Mrs. Mak Tai Tai fa già parte della vita quotidiana che gira intorno al suo obbiettivo, dopodiché abbiamo un flashback che ci riporta dritti dritti a quando l’idea di quella missione non era ancora stata pensata.  La scena iniziale del film si va a ricongiungere con il lunghissimo flashback solo verso la fine del film, trasmettendo molta enfasi al momento cruciale che sta per avvenire.

Quando i due finalmente hanno stretto un’intesa il realismo continua a non mancare, sebbene lei si giochi con cura e astuzia le sue carte lui non manca mai di attenzione per la sua incolumità. Una volta passata quella che ho deciso di chiamare “la prova” (mi sento piuttosto libera di dirlo per il semplice motivo che altrimenti il titolo del film non avrebbe avuto senso) si crea un legame tagliente tra i due amanti, dove entrambi hanno qualcosa da perdere e da guadagnare, dove sembra che i ruoli quasi si invertano e tutto ciò crea una terribile curiosità per il finale.

Mi sono piaciute moltissimo le ambientazioni, in particolar modo quelle in città dove viene rappresentato l’affollamento delle strade, l’assenza di autoveicoli a causa del rincaro della benzina e la moltitudine di biciclette.

Voglio concludere con un ultimo apprezzamento per la colonna sonora che ho trovato in perfetta armonia con lo stato d’animo della protagonista e della storia. Avrei parlato ancora della relazione tra i due amanti, ma preferisco la scopriate voi godendovi questo bel film dallo sviluppo lento, ma molto interessante. Buona visione a tutti voi 🙂

Annunci

22 risposte a “Lussuria – Seduzione e tradimento – (2007)

  1. Ciao Luce! Bellissima recensione 😀 Un film davvero intenso anche se molto lento. In certi punti mi ha quasi annoiato ma sono contento di aver resistito e di averlo visto fino alla fine perché meritava veramente 🙂

    Mi piace

  2. Io sono uno di quelli che fino alla fine non ha resistito, ma era un DVD, magari, se fossi stato al cinema sarei arrivato alla fine. La Cina mi piace molto, nei film (ma anche nella letteratura), sin dai film in bianco e nero, compresi anche film come Hero e La tigre e il dragone. La tua è una bellissima recensione, mi fa venire la voglia di rivederlo, sino alla fine stavolta. Grazie! 🙂

    Mi piace

  3. Parlando di film asiatici ti consiglio “L’estate di Kikujiro” è particolare ma a me è piaciuto molto!!
    Un saluto 🙂
    Giuls

    Mi piace

  4. La tua recensione è ricca di spunti su cui ragionare e che invogliano a cercare in rete questo film. Grande impatto emotivo nei film cinesi 🙂

    sheraunabbracciopiovosissimo

    Mi piace

Dicci la tua!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...